Pubblicato il 2 Agosto 2017

Arriva il Gleemoji, il linguaggio in codice per gli infedeli!

Gleeden presenta il Gleemoji, il primo linguaggio in codice per gli infedeli creato utilizzando gli emoji che usiamo tutti i giorni.

 

Secondo l’ultimo dossier Gleeden sull’infedeltà 3.0, il 74% degli infedeli comunica solo via messaggio. Ma comunicare con l’amante non è sempre facile. Discrezione e segretezza sono d’obbligo e spesso è impossibile essere troppo diretti per paura di essere scoperti.

Per aiutare gli infedeli nelle loro comunicazioni clandestine, Gleeden ha deciso di creare un linguaggio tutto speciale. È il Gleemoji un linguaggio in codice creato utilizzando gli emoji che usiamo tutti i giorni.

Basta con i messaggini compromettenti per decidere il luogo o l’ora di un appuntamento, per fare un complimento, per esprimere le proprie voglie! Con il Gleemoji è possibile combinare gli emoji di tutti i giorni per creare un linguaggio in codice che solo gli amanti possono capire!

Per iniziare, Gleeden ha creato una trentina di frasi da usare nelle comunicazioni di tutti i giorni disponibili online nel primo Dizionario Gleemoji: qui gli infedeli possono trovare le combinazioni essenziali per parlare di sentimenti, organizzare un appuntamento, fare sexting o addirittura rompere con lei/lui.

Ma il Gleemoji non si ferma qui! Come tutte le lingue, il Gleemoji si amplia con l’utilizzo e Gleeden sfida la propria community ad essere creativa! Dal 4 al 25 agosto sarà infatti online lo speciale concorso “E tu, lo parli il Gleemoji?”. Coloro che invieranno le frasi più utili e creative utilizzando solo i simboli emoji avranno la possibilità di aggiudicarsi un weekend da sogno Relais & Châteaux per due.

 

Info e regolamento su Gleeden.com