Pubblicato il 8 Marzo 2018

Gleeden rinnova CHE PECCATO! e raddoppia in radio e tv: la seconda stagione in onda su Real Time e Radio Lattemiele

 

Il colosso online degli incontri extraconiugali Gleeden dà il via alla seconda stagione del suo branded format Che Peccato!, il “mini talk-show” sull’infedeltà condotto da Margherita Zanatta.

Nei piani MKT 2018 anche la sponsorizzazione della 5° stagione di Alta Infedeltà.

 

Il 2018 di Gleedeninizia con il botto: dopo aver raggiunto i 4 milioni di iscritti, il sito leader in Europa degli incontri extraconiugali torna su Real Time per promuovere la 5° stagione di Alta Infedeltà, rinnova la property Che Peccato! e la collaborazione con Margherita Zanatta e approda su Radio Lattemiele per parlare di infedeltà con Roberto Alessi.

 

Che Peccato!: la seconda stagione in TV

Dopo il successo esplosivo lo scorso novembre 2017, Gleeden ha deciso di rinnovare la property Che Peccato! con una seconda, croccante stagione: 20 nuovi episodi, in cui la conduttrice radio e tv Margherita Zanatta, presenta e commenta le nuove storie infedeli arrivate in redazione.

20 nuove pillole da un minuto per indagare l’infedeltà dal punto di vista del traditore e in cui uomini e donne infedeli si confrontano con Margherita attraverso telefonate, email e note audio di Whatsapp per confessare, in anonimo o no, le loro storie.

C’è quella della giovane sposina che cade in tentazione con l’istruttore, quella che racconta di una difficile relazione a distanza, quella dello scapolo impunito con il piede in troppe scarpe, o ancora quella della coppia che decide di esplorare il poliamore con conseguenze disastrose. Tutte storie vere, raccolte da Gleeden o arrivate via messaggio privato alla pagina Facebook ufficiale @ChePeccatotv.

I 20 episodi andranno in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì su Real Time (canale 31) alle 20.50 in contemporanea con la nuova stagione di Alta Infedeltà, a partire dal 5 marzo.

«Quando il core business di un brand non è niente di meno che l’infedeltà, bisogna stare molto attenti a come si decide di comunicare!» – afferma Sybil Shiddell, responsabile della comunicazione in Italia di Gleeden. «Che Peccato! è stata una scommessa vinta: il pubblico ha amato il programma, le storie e Margherita, e lo conferma anche il grosso seguito raccolto in breve tempo su Facebook che si è convertito in numerose iscrizioni al portale. Oggi l’infedeltà non è più il tabù che era 10 anni fa, la mentalità si è evoluta, modernizzata. Basta saperla raccontare nel modo giusto. E in questo Margherita (Zanatta, anche coautrice dello show n.d.r.) è stata eccezionale. La sua naturale simpatia è stata cruciale per la buona riuscita del progetto».

Che Peccato! nasce da un’idea di Federico Sclip (The Woods), Sybil Shiddell (Gleeden) e Margherita Zanatta, anche co-autrice con Shiddell del programma, ed è prodotto da JingleBell Communication con la regia di Cosimo Bruzzese.

 

Gleeden e Real Time: il sodalizio continua per la nuova stagione di Alta Infedeltà

Che Alta Infedeltà, lo scripted reality sul tradimento di Real Time (canale 31) oggi alla sua 5° stagione, fosse il contesto ideale per comunicare il brand, Gleeden lo aveva già capito l’anno scorso quando ne era diventato il main sponsor. D’altronde, quale occasione migliore per comunicare su scala nazionale il mondo degli incontri extraconiugali, se non uno show che racconta i triangoli amorosi di insospettabili coppie italiane?

E infatti il brand non si è lasciato sfuggire nemmeno quest’anno l’occasione di tornare in TV, e a partire da lunedì 5 marzo, per 4 settimane, sarà protagonista del prime time di Real Time con una campagna di comunicazione integrata volta ad accompagnare la nuova stagione di Alta Infedeltà.

Si inizia in TV, con la sponsorship del programma attraverso billboard da 10’’ in apertura e chiusura di puntata e lo spot da 20” Shake To Exit nel break. Ma la presenza televisiva di Gleeden non si ferma qui, e da lunedì al venerdì alle 20.50 ci sarà anche una nuova pillola da 60” di Che Peccato!.

La campagna prosegue quindi online, sul nuovissimo sito RealTime.it, con banneristica tradizionale e articoli dedicati, sulla piattaforma DPlay, con pre e mid roll video, e sui canali Facebook e Instagram di Real Time, con il repost di alcuni episodi di Che Peccato!.

«La partnership con Real Time e Alta Infedeltà si è trasformata da semplice sponsorship a quello che è ormai un progetto televisivo decisamente più ambizioso e complesso» – spiega ancora Sybil Shiddell. «Raccontare un brand come Gleeden non è facile, vista la tematica “scomoda”. Alta Infedeltà ci fornisce il contesto ideale per sviluppare uno story telling di marca che va oltre la semplice comunicazione pubblicitaria: Che Peccato! si offre al pubblico come una storia “bonus” che racconta l’infedeltà dal punto di vista del traditore. Con questo escamotage, Gleeden si inserisce in modo organico nella narrazione di Alta Infedeltà. In più, grazie ai toni leggeri e scanzonati, che spezzano la drammaticità dello show, riesce a trasmette un’immagine del brand positiva, simpatica e frizzante.»

 

Che Peccato! il format sbarca anche su Radio Lattemiele

La riprova che Che Peccato! sia davvero un progetto ambizioso lo conferma anche la nascita del suo spin off radiofonico. Grazie alla collaborazione con Margherita Zanatta, già speaker per la radio milanese, Che Peccato! sbarca su Radio Lattemiele tutti i sabati in seconda serata a partire dal 17 marzo.

Per 1 ora e mezzo, intervallati da una programmazione musicale ad hoc, Margherita Zanatta e Roberto Alessi, lo storico direttore di Novella 2000 e indiscusso re del gossip italiano, disquisiranno di relazioni, matrimonio, coppia e infedeltà approfondendo i temi e le storie raccontate in TV e raccogliendo in diretta nuove testimonianze dagli ascoltatori.

«La radio è da sempre il grande amore della mia vita.» – aggiunge Margherita Zanatta, conduttrice e coautrice di Che Peccato!. «Dopo aver messo giù a sei mani con Sybil (Shiddell) e Federico (Sclip) questo “format-refugium peccatorum” di tradimenti in pillole mi è stato tutto chiaro. Lì, dove le critiche non trovano voce, avrebbero trovato spazio i peccati dei nostri ascoltatori. Lì, dove l’assordante silenzio dello studio di registrazione avrebbe scaldato le fedifraghe confessioni di noi tutti, splendidi coi nostri umani “sbagli” del caso. Lì: nella mia amata radio, affiancata dall’astuto ed esilarante amico Roberto Alessi.»

Insomma, il 2018 di Gleeden è iniziato con il botto. Non seguirlo… sarebbe un peccato!

  Gleeden_ChePeccato_2  

Guarda gli episodi su YouTube
Segui Che Peccato! su Facebook

Tags : , , , ,