Pubblicato il 20 Gennaio 2021

Gli italiani dicono sì al vaccino anti Covid-19 (anche) per incontrare l’amante

 

8 italiani su 10 sono favorevoli alla vaccinazione anti Covid-19 anche per poter tornare ad avere incontri clandestini in sicurezza.

 

Il vaccino anti Covid-19 è finalmente disponibile in Europa e mentre l’Italia dà il via ufficiale alla campagna di vaccinazione nazionale emergono ricerche per sondare il favore della popolazione. Secondo un recente sondaggio italiano di Emg-Different/Adnkronos il 77% degli italiani si dichiara disponibile a sottoporsi al vaccino, mentre secondo la ricerca internazionale del World Economic Forum, condotta su 19 paesi, emerge come l’Italia sia tra i paesi europei più favorevoli, con un 70% di italiani disposti a vaccinarsi non appena possibile.

Ma se questa propensione al vaccino fosse motivata anche da altri fattori rispetto alla sola salute? Se lo è chiesto Gleeden, il sito per gli incontri extraconiugali n°1 in Italia con oltre un milione e mezzo di utenti attivi, che vede nella vaccinazione anti Covid-19 un passo importante per tornare alla normalità, soprattutto quando si tratta di dating.

Secondo l’ultimo sondaggio* condotto su oltre 8,000 italiani iscritti alla piattaforma, l’83% dice sì al vaccino. Tra i motivi, il 63% lo farà per poter tornare a fare incontri senza la paura del contagio, mentre il 59% per non rischiare di portare a casa un ospite temuto e indesiderato. Il 51%, infine, anche per rassicurare le nuove conquiste fatte online e procedere velocemente a un incontro vis-a-vis.

Che il vaccino faciliterà nuovamente la parte “offline” dell’online dating, lo dimostra anche la risposta del 74% degli intervistati, più propenso a fare incontri con persone che si sono già sottoposte al vaccino.

8 infedeli su 10, infine, incoraggeranno anche il/la proprio/a amante a farsi il vaccinare.

 

*Sondaggio online condotto su Gleeden.com dal 7 al 14 gennaio 2021 su 8,063 utenti italiani iscritti al sito.