Pubblicato il 19 Ottobre 2020

Mascherina obbligatoria anche all’aria aperta: l’alleato inatteso delle coppie clandestine

 

Il 74% degli infedeli ammette che l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto facilita l’organizzazione dei propri appuntamenti extraconiugali. Il 18% vorrebbe addirittura che questa situazione continuasse.

 

Per contrastare la rapida risalita dei contagi da Coronavirus, dall’8 ottobre 2020 è tornato in vigore l’obbligo di indossare la mascherina in tutti gli spazi pubblici, non solo al chiuso ma anche all’aperto. Ma se molti si ribellano a questo nuovo provvedimento, ritenendolo un fastidio che arriva a violare la libertà personale, altri stanno esultando in segreto per questa opportunità inattesa.

Si tratta delle coppie clandestine che, secondo l’ultimo studio di Gleeden, il sito leader degli incontri extraconiugali in Europa, hanno trovato nella mascherina un alleato prezioso per i loro appuntamenti furtivi.

Mascherina obbligatoria all’aperto, l’ideale per chi desidera spostarsi in incognito.

Oltre a fornire la miglior protezione contro la diffusione del Covid-19, la mascherina offre anche la possibilità di camminare per strada in incognito. Infatti, secondo un recente studio del Center for Vision Research della York University di Toronto pubblicato dal New York Times, la mascherina ostacolerebbe notevolmente la capacità di riconoscere i volti, rendendone, alle volte, persino impossibile l’identificazione.

Anche per i più fisionomisti, questo piccolo pezzo di tessuto che nasconde metà del viso è sufficiente a confondere le acque e a facilitare gli incontri discreti, tant’e che secondo quanto emerso dall’ultimo sondaggio di Gleeden, 7 infedeli su 10 sarebbero finalmente in grado di far visita all’amante senza la paura di venir visti e riconosciuti dal vicino di casa o dal conoscente di turno.

Tra gli inaspettati vantaggi di avere il volto mezzo coperto compare, infatti, la difficoltà di essere riconosciuti a una prima, sfuggente occhiata. Il 76% dei quasi 1500 infedeli italiani che hanno risposto al sondaggio ha ammesso che la mascherina sta facilitando i propri appuntamenti extraconiugali proprio grazie a questa nuova l’opportunità di potersi spostare in incognito.

L’obbligo di mascherina rende gli infedeli più audaci: appuntamento con l’amante anche vicino a casa.

Sempre secondo quando emerso dal sondaggio, il 58% degli intervistati crede che grazie all’obbligo della mascherina all’aperto adesso sia più facile ritrovarsi con il/la proprio/a amante in un luogo pubblico. Il 46% ha ora il coraggio di fissare un appuntamento vicino all’ufficio e il 15% addirittura vicino a casa. Un vantaggio in termini di tempo e spostamenti decisamente prezioso, visto che i momenti per poter stare insieme sono di solito contati per le coppie clandestine. Tanto prezioso da far quasi desiderare che la situazione si protragga il più a lungo possibile: il 18% degli intervistati ha ammesso infatti che vorrebbe che l’obbligo di indossare la mascherina diventasse uno standard di comportamento da adottare anche il prossimo anno.

Noi, però, ci auguriamo che questo desiderio non venga esaudito!

   

*Sondaggio online condotto dal 9 al 14 ottobre 2020 su 1.475 iscritti a Gleeden provenienti dall’Italia e che hanno dichiarato di aver avuto almeno una relazione extraconiugale nel mese di settembre 2020.